Entrata e soggiorno

L'Accordo sulla libera circolazione delle persone ha comportato forti agevolazioni per l'entrata e il soggiorno di cittadini di Stati membri dell'UE/AELS.

I cittadini dell'UE-25/AELS con assunzione d'impiego in Svizzera possono soggiornare nel nostro Paese durante tre mesi per anno civile senza un pertinente permesso retto dal diritto in materia di stranieri. Essi sottostanno tuttavia all'obbligo di notifica. Cliccate qui per ottenere ulteriori informazioni in merito. Indirizzi di notifica

In virtù delle disposizioni alle quali sottostanno i cittadini provenienti da Stati membri dell'UE-25/AELS* necessitate di un permesso di soggiorno valido per un soggiorno della durata superiore a tre mesi. Per la richiesta rivolgetevi al controllo degli abitanti del vostro comune di residenza entro 14 giorni dal trasloco e prima di iniziare l'attività presentando una carta d'identità valida e un contratto di lavoro oppure un certificato di lavoro.

Ai cittadini provenienti dall'UE-2 (Bulgaria e Romania) la Svizzera applica disposizioni specifiche e termini transitori. Troverete informazioni dettagliate in merito all'entrata e al soggiorno in Svizzera sul sito dell'Ufficio federale della migrazione.

* Austria, Belgio, Croatia, Cipro, Danimarca, Estonia,Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lettonia,Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia,Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca,Spagna, Svezia, Slovacchia, Slovenia, e Ungheria.